Il blog


Leeds United Italia è nato il 6 agosto 2011. Era un sabato, il giorno della prima giornata della Championship edizione 2011/12. Dopo l'ottimo 7° posto dell'anno precedente i ragazzi di mister Grayson facevano visita al neopromosso Southampton. C'era la voglia di tentare la scalata e il ritorno in massima serie. La sconfitta per 3 a 1 ci fece capire che sarebbe stata una stagione difficile.

In fondo fa parte della storia del Leeds, un misto di grandi successi e terribili delusioni.

Il tifo per il Leeds nasce molto prima. Erano gli anni Novanta. Dopo stagioni di purgatorio lo United tornava a primeggiare in Inghilterra. La squadra di Wilkinson (Strachan, McAllister, Batty, Speed... che centrocampo fenomenale) conquistava per la terza volta la Premiership, davanti agli eterni rivali del Manchester United. Un grande risultato per un club che a cavallo degli anni 60 e 70 aveva dominato il calcio europeo: il “dirty Leeds” di Don Revie, Billy Bremner, Eddie Gray, Johnny Giles, Peter Lorimer, John Charles. Undici combattenti che arrivarono a un passo dalla Coppa dei Campioni.

Stagione 1991/92: John Lukic, Mervyn Day, David Wetherhall, Mel Sterland, Chris Fairclough, Tony Dorigo, Gary Kelly, Chris Whyte, Gary Speed, Gordon Strachan, David Batty, Gary McAllister, Rod Wallace, Eric Cantona, Bobby Davison, Carl Shutt, Lee Chapman. Nomi rimasti impressi nella memoria grazie alle poche immagini che arrivavano in Italia attraverso il Guerin Sportivo e i primi highlights su Tele+.

Questo blog vuole essere un punto di ritrovo per quanti condividono la passione per il Leeds. Per chi dall'Italia segue, settimana dopo settimana, le vicende dello United. Per chi esulta per un gol di Becchio, per chi ritiene Elland Road uno stadio fantastico, per chi adora Billy Bremner, per chi rimpiange Mark Viduka, per chi sente la mancanza di Gary Speed.

31 commenti:

  1. Folador Daniele16 aprile 2013 20:21

    United sempre nel cuore! Vi ho scoperto solo ora x caso e leggere certi nomi come Lee Chapman, il compianto Gary Speed, il mio idolo Tony Yeboah ... beh ho le lacrime agli occhi... avevo 15 anni quando abbiamo vinto l ultimo titolo... chissa quando potremo rifare festa! Go Leeds!

    RispondiElimina
  2. Ciao Daniele, piecere di incontrarti... è sempre bello trovare nuovi tifosi del Leeds. Sono passati tanti anni dai quei tempi gloriosi e non so quanto riusciremo di nuovo ad alzare un trofeo... sarebbbe già importante tornare in Premier League e spero che con il nuovo manager, già la prossima stagione, la cosa possa realizzarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniele Folador17 aprile 2013 12:56

      Sarebbe fondamentale tornare in Premier...ormai l anno è finito con grande rammarico perché un sesto posto era alla portata davvero...ora un nuovo manager che sembra aver dato la scossa giusta all ambiente e ai fantastici tifosi! Io purtroppo tra lavoro e famiglia ho poco tempo per seguire lo United per esempio guardando le dirette e chiedo a te e a voi tifosi che seguite magari la squadra da più vicino di me un paio di domande...anche tre gia che ci siamo...
      a) finanziariamente come siamo messi?
      b) in che reparti si deve assolutamente migliorare per provare l assalto alla promozione l anno prossimo?
      c) circola gia qualche rumors a livello di giocatori?

      Elimina
  3. provo a rispondere, anche se non è facile. soprattutto la prima è la classica domanda da un milione di dollari. non è infatti ancora chiaro se i nuovi proprietari hanno le capacità finanziarie per sotenre il club, oppure hanno cmprato solo nella speranza di rivendere a breve a un prezzo maggiore. quello che è certo è che sotto la presidenza Bates stavamo maluccio. in estate la GFH dovrà mostrare le sue reali intenzioni. si susseguono anche voci di nuovi acquirenti, magari interessati al 51% delle quote... la situazione è in costante divenire.
    cosa manca a livello di rosa? credo alemno 4 o 5 innesti di qualità (più un altro paio di giocatori per completare la rosa), sempre sperando che non venga venduto nessuno. sarà infatti difficile trattenere Byram per il quale il Man city pare disposto ad offrire 10 milioni di sterline. imprescindibili secondo me sono un difensore centrale di sicuro affidamento da affiancare a Lees, un centrocampista che giochi da playmaker, un esterno offensivo e un attaccante che la butti dentro (come sapeva fare Becchio)
    di voci al momento non ce ne sono, anche perchè il nuovo manager è in carica da appena una settimana. credo che a breve si scateneranno le voci

    RispondiElimina
  4. Che piacere trovare dei tifosi del Leeds United. Io seguo i white dal 6 maggio 1972, davanti alla tv svizzera che da Milano si prendeva, il mio cuore ha scelto. Sempre seguito i ragazzi, allora con fatica e ora più facile con web, streaming tv, yorkshire radio. Sono anche riuscito a visitare la città e vedere all'Elland road Leeds - Milan. Speriamo di sentirci per il prossimo campionato che si annuncia un po' triste. Alfredo alflat@tin.it

    RispondiElimina
  5. Ciao Alfredo, benvenuto. E' sempre un piacere trovare tifosi del Leeds soprattutto se, come te, hanno una passione che dura negli anni. Ricordo quella gara contro il Milan, così come quell'entusiasmante avventura europea. Chissà se riusciremo a viverne u'altra simile. La fiducia non manca, attendiamo le mosse di mercato.

    RispondiElimina
  6. Caro Luca, bellissima iniziativa, permettimi di presentarmi.
    Alberto di Ravenna, ben 51 anni di età , di cui 40 di tifo per i Whites.
    La prima volta che incrociai il Leeds ero un bambino. la squadra in maglia bianca (ma con la tv in bianco e nero le squadre erano spesso in maglia bianca) fu derubata dal Milan nella finale di Coppa delle Coppe. due anni dopo ritrovai i whites nella finale di Coppa Campioni, di nuovo sconfitti , quella volta dal Bayern. anche allora ebbi il senso di una colossale ingiustizia, anche se forse, con le ricostruzione ex post, nel caso non si trattò di una rapina arbitrale di proporzioni storiche, come quella del Milan, ma della vittoria di una squadra pragmatica e cinica su una brillante e coraggiosa.
    così divenni tifoso del Leeds, che però per molti anni non avrei più potuto vedere in tv e seguire solo occasionalmente sui media.
    ai tempi non c’era internet e al massimo si potevano trovare i risultati sulla Gazzetta e qualche notizia in più sul Guerin Sportivo.
    per qualche anno il Leeds sparì anche dai radar (causa retrocessione) per poi riapparire potentemente col titolo del ’92.
    Da allora, tra molti bassi e pochi alti (la semifinale europea del 2001) il Leeds sono riuscito a seguirlo puntualmente nei risultati, spesso in TV negli anni della premier, qualche volta anche allo stadio nelle trasferte in Italia tra il 2000 e il 2003, e almeno su internet anche negli abissi della terza serie (spesso in diretta on line, memorabile la promozione in first division del maggio 2010 con rimonta casalinga in inferiorità numerica contro il tranquillo Bristol).
    Ignoravo che in Italia ci fossero tifosi del Leeds, in qualche modo anche organizzati; qualche mese fa incrocio a Ravenna un giovane con un borsello col logo gialloblu; incredulo mi avvicino e da lui apprendo, tra le altre cose, di questo sito.
    Da allora, sono un tuo fedele lettore; complimenti per l’entusiasmo con cui porti avanti il sito anche nella totale mancanza di risultati (ma gli unici arabi poveri dovevano toccare a noi???) .
    Tant’è, abbiamo passato di peggio. spero di non essere troppo vecchio per la mia prima volta ad Elland Road il giorno in cui il Leeds tornerà in Premier .. Alberto Argnani, Ravenna

    RispondiElimina
  7. Ciao Alberto... piacere di conoscerti e, come dico ogni volta che leggo un messaggio come il tuo, sono/siamo contenti di trovare una altro tifoso del Leeds United. Vedo che anche tu sei della scorsa generazione, che ha potuto vivere anche un po' di belle pagine della nostra storia. i furti nelle finali li ho conosciuti solo grazie a youtube, mentre il titolo 92 è forse il primo vero ricordo d'infanzia del Leeds.
    A Ravenna ti sei imbattuto in Filippo e Gianluca, due dei nostri. Quella città è la più ricca di tifosi del Leeds... noi siamo anche su facebook e su twitter... se ti va di unirti a noi, così potremo discutere in amicizia e con tanta passione... altrimenti ci vediamo qua sul blog.
    Non so se hai visto, lo scorso 1 giugno siamo stati a Milano, presenti al torneo dei tifosi italiani dei club britannici. E' stato il rpimo nostro incontro "ufficioso"... il prossimo ci siamo promessi che avverrà ad Elland Road. Io non ci sono mai stati, ma nella prossima Championship dovrò rimediare assolutamente. LAtri invece lo frequentano più assiduamente. Chissà che prima o poi non ci si possa beccare là, magari a festeggiare qualcosa di importante.
    MOT

    RispondiElimina
  8. Scusate se mi intrometto ma vorrei spiegarvi Cellino (ho un'esperienza più che ventennale da tifoso del Cagliari). Tra tutti i nomi che erano circolati ha scelto quello di più basso profilo.....tradotto il più controllabile......per capirci.....se le cose andranno bene il merito sarà di Cel. che l'ha scelto, in caso contrario......avanti un'altro......col Cagliari è riuscito ad esonerare 4 allenatori in uno stesso anno.......Capitolo Ross McCormack....a parole Cel. è bravissimo a tenere tutti i giocatori (se vendo Matri e Lazzari siete autorizzati a sputarmi in faccia.......venduti a distanza di un pò di tempo senza colpo ferire) poi però i giocatori li vende (bene) e li rimpiazza (spesso male).....con un bel disavanzo che entra nelle sue capaci tasche.......se avete pensato che fosse un presidente tifoso tipo Moratti avete proprio sbagliato persona.......quindi sarete sicuri che il vostro Ross rimanga in squadra quando il mercato sarà ufficialmente chiuso perchè il buon Massimo vende giocatori anche nell'ultimo decimillesimo di secondo..........AUGURI

    RispondiElimina
  9. Ciao e benvenuto... su Cellino abbiamo un'idea abbstanza preciso, dato che ne abbiamo seguito i 23 anni alla guida del Cagliari. Purtroppo (o per fortuna) però lui è stato il solo che ha presentato un'offerta per acquistare la società... se non fosse arrivato Cellino probabilmente il Leeds adesso sarebbe in amministrazione conrollata. Cellino ha strapagato l 75% delle azioni e si è accollato tantissimi debiti.
    Capitolo allenatore: è innegabile che la scelta di Hockaday ha deluso tutti... è come se un allenatore dall'eccellenza venisse chiamato in serie B. il salto può essere troppo grande. sicuramente Cellino ha voluto uno a cui possa dare "consigli". però a questo punto, dato che la scelta è stata fatta, Hockaday avrà tutto l'appoggio dei tifosi e si farà male sarà criticato, ma se farà bene meriterà gli elogi.
    McCormack: siamo abbastanza convinti che sarà ceduto, dopo i 29 gol dello scorso anno, ci saranno molte offerte per lui. ha 28 anni e forse è la sua ultima vera chance per giocare in premier league. a 7-8 milioni nessun tifoso del leeds farebbe le barricate per evitare la sua cessione. al leeds negli utlimi anni siamo abituati a veder partire i migliori per un piatto di lenticchie. conoscendo Cellino McCormack, se partirà, lo farà per bei soldi. poi con chi lo sostuirà non so... abbiamo visto partire gli ultimi 2 capitani (Howson e Sndograss), Cantona, McAllister, Smith e tantissimi altri grandissime bandiere... se partirà pure McCormack sarà solo una (abbastanza) normale cessione, di quelle che fanno aprte del gioco. io di Cellino ho il ricordo di uno che sa come farsi pagare i giocatori buoni: O'Neill, Suazo,Naingollan, Matri sono solo i primi che mi vengono in mente. sconosciuti pagati relativamente poco (o nulla) e venduti a tanto. questo è il destino di tantissimi club: preparare giocatori per le grandi squadre. Cellino però ha sempre tenuto i bilanci in ordine al Cagliari e tenuto la squadra in serie A quasi sempre... il Leeds parte da una situazione diversissima: uno stadio da riacqusitare, debiti da sistemare, una squadra da ricostruire e una Premier da raggiungere. il vero affare Cellino lo farebbe solo con la promozione. Il Leeds in Premier significa 40.000 spetattori, incassi allo store che solo 4 o 5 altri club inglesi possono eguagliare e, soprattutto, una ssegno di 100 milioni di sterline per i diritti televisivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete comunque un gran vantaggio......Cel. è uno che di calcio se ne intende come pochi ed è molto meglio della maggior parte dei direttori sportivi sparsi in tutta Europa porterà al Leeds giocatori fortissimi a basso costo perchè lui i giocatori li scopre non li compra già fatti....è un gran vantaggio.....comunque in bocca al lupo......P.S. quando ha definito il Cagliari un 500 a paragone del Leeds i 22 anni di presidenza Cellino si sono vaporizzati come la stima nei suoi confronti....sono contento che non sia più il presidente del Cagliari......

      Elimina
  10. quella della 500 è stata una battuta molto infelice (pure lui lo ha ammesso), ma credo che sia dovuta anche alla sua limitata padronanza con la lingua inglese. comunque a Cagliari adesso una nuova proprietà e un nuovo (grandissimo) allenatore. Zeman credo che vi darà tantissime soddisfazioni e, ad essere onesto, vi invidio molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie speriamo bene..... vi seguirò e nonostante tutto quello che ha combinato Cellino (non ha detto solo quello della 500 ma anche altre cose piuttosto sgradevoli e, per intenderci, lui l'inglese lo parla meglio di mio cognato che è londinese purosangue).
      Vuole dire che farò il tifo anche un pò per il Leeds, ciao e a presto.

      Elimina
  11. Ciao Luca, qui Roger da Inveruno (MI), 47enne tifoso del LUTD da sempre ... Che dire di Cellino ... spero solo che porti ciò che di positivo ha fatto a Cagliari ovvero lo scouting e non le cose negative ... (rivoluzione repentine e umorali ... con particolare accanimento sugli allenatori ... che in Inghilterra ci farebbero fare la figura dei "cioccolatai") comunque vista la situazione debitoria adesso deve consolidare e solo l'anno prossimo potrà tentare di riportare la squadra in Premier ... sogno che ci vada bene al primo colpo ...(2015/2016) dopodiché - con l'ingresso di "sterline fresche" - dovrà strutturare nuovamente perché noi meritiamo di essere stabili tra le prime 5-6 squadre di Inghilterra ...non è un compito facile ma le ultime proprietà sono state ignominiose e che sia proprio un italiano ad avere il Leeds al centro dei propri interessi (anche solo economici se vuoi ..) ne fa apprezzare il tentativo ...MOT !

    RispondiElimina
  12. Ciao Roger... credo che di Cellino si debba prendere il pacchetto completo. C'è comunque tanto ottimismo intorno a lui e credo che il suo arrivo possa dare nuovo vigore al club, dopo i tragici ultimi 10 anni. per il ritorno in Premier credo che un progetto triennale sia più realistico, ma uscire dalla Champisonhip non è per nulla semplice. sistemare i conti e ricomprare Elland Road è l'imperativo immediato.. MOT

    RispondiElimina
  13. Ciao vi seguo con affetto complimenti per il sito in bocca a lupo per il campionato forza Cagliari ,Cellino e Leeds

    RispondiElimina
  14. Luca sempre Roger ...scusa ma le partite riesci a guardarle in diretta ? Ci si deve abbonare a LUTV o nemmeno così ce la si può fare ?? Grazie
    MOT

    RispondiElimina
  15. grazie Bizio... speriamo che questa possa essere un'annata meno tribolata delle precedenti e che la prossima estate possa esserci, anche solo in amichevole, un bel Casteddu-Leeds. in bocca al lupo anche a voi e buon divertimento (con Zeman è assicurato)

    RispondiElimina
  16. purtroppo Roger vedere il Leeds non è semplice. ogni giornata Sky Sport UK trasmette solo un paio di partite, un'altra la fà Al Jazzera e un'altra qualche tv scandinava... quindi con lo streaming si riescono a vedere. ad esempio alla 2° giornata contro il Boro noi siamo alla tv.
    LUTV trasmette le partite ma non in diretta... solitamente dopo 3 o 4 giorni sono visibili

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Hai un Link dove seguire in diretta l'esordio del Leeds, grazie in anticipo

    RispondiElimina
  19. la partita non è stata trasmessa in diretta (solo radio). sabato prossimo invece sarà trasmessa

    RispondiElimina
  20. Il manager di Adryan in Inghilterra. Ci state saccheggiando

    RispondiElimina
  21. Ciao Luca, volevo precisare che il Ds del Cagliari Marroccu ha precisato durante la presentazione di Joao Pedro l'ultimo acquisto del Cagliari "Abbiamo centrato i nostri obiettivi. La rosa è completa. L'affare più difficile da concretizzare? Quello di Farias. Per quanto riguarda le cessioni, su Adryan è stata fatta una valutazione sia tecnica che economica; Del Fabro il 30 giugno tornerà a Cagliari. Dessena? E' sempre stato incedibile. Quanto a Giorico, c'erano offerte solo dalla Lego Pro e abbiamo pensato di tenerlo e dargli in seguito la possibilità di andare a giocare in B".
    Quindi o Cellino ha sparato una cavolata su Del Fabbro circa il prestito con diritto di riscatto oppure non ha detto tutta la verità e cioè che probabilmente c'è il diritto di riscatto ma anche di controriscatto da parte del Cagliari......Ciao

    RispondiElimina
  22. Date tempo ad Antenucci e vedrete forza Fere forza Leeds

    RispondiElimina
  23. Gentilissimi complimenti per il sito.

    vengo subito al dunque sono qui perche stimo la vostra squadra perche tifo per cellino
    mio grande ,presidente competente, serio , e che prima di altri ha capito che il calcio e' un gioco che va trattato come tale , e non mangiarsi le proprie aziende , solo per il piacere del tifoso.

    io penso che tifare significa amare la propria squadra come io amo il cagliari e mi e' simpatica il leeds united. il tifoso verso cellino e non tutti sono a mio parere ipocriti e non condivido tante cattiverie su cellino. uno dei pochi club sani economicamente perche va gestito oggi il calcio cosi, e che ha tenuto il cagliari per 15 anni in serie A.

    per me tifoso il mio scudetto e' la vittoria del campionato serie b, un turno in piu' della coppa italia , ma siamo realisti non possiamo competere con grosse entita' che poi vediamo che fine fanno.

    oggi cellino per il leeds united e' e vedrete sara' colui che risanera' e vi toglierete delle belle soddisfazioni. questo e quello che penso vi serva.
    se invece pensiamo a fare miracoli si fa presto a sparire.

    ultima analisi tanti da sempre credono che sia la famiglia cellino una famiglia con pochi soldini.
    Assolutamente e' un gruppo che solo per citarne una fonti giornale locale sargedna quando compro il cagliari la piu' piccola azienda di famiglia a cagliari fatturava 80 miliardi di lire .senza considerare le navi trasporto cereali tenute in california austrialia, francia ect ect ect.

    il grande Massimo parla 5 lingue sembra tutto fuorche stupido.

    concludo ringraziandovi della vostra accoglienza in questo sito, che non e' un mangia allenatori.
    ma bensi quando cambia lo fa perche non vede piu' l'allenatore che ha il polso dello spogliatoio, e se osservate anche li a quasi sempre avuto ragione senza contatre che molti li ha richiamati in futuro.

    grazie cellino auguri e forza leeds united.

    RispondiElimina
  24. E' vero che Cellino cede alla Reed Bull

    RispondiElimina
  25. ci sono state degli incontri tra le parti, ma non per la cessione del club. Si parla di una sponsorizzazione o, eventualmente, la cessione di una quota di minoranza

    RispondiElimina
  26. Salve a tutti!
    Avrei alcune domande:

    Come Branch avete già organizzato trasferte oppure avete intenzione di organizzarle?

    Il tesseramento ha dei vantaggi?

    RispondiElimina
  27. Ciao... la prima trasferta ufficiale del Branch da quando siamo stati riconosciuti dal LUSC è programmata per il prossimo 18 marzo. Saremmo a Londra a vedere la gara contro il Fulham. Naturalmente il tesseramento ci permette di avere un canale privilegiato per trovare i biglietti. Purtroppo però il tesseramento per la stagione in corso è chiuso.

    RispondiElimina
  28. La pasta di Cellino sta facendo effetto go Leeds go speriamo anche il Cagliari segua la stessa dieta ;)))

    RispondiElimina