lunedì 27 febbraio 2017

Wood è ancora decisivo: il derby è del Leeds

Una zampata di Wood a metà del primo tempo decide il derby contro lo Sheffield Wednesday. A Elland Road la squadra di Monk capitalizza al massimo l'unico tiro nello specchio della porta (uno solo anche per le Owls nel corso dei 90') e fa sua l'intera posta in palio. Se l'attaccante neozelandese è il grimaldello per scardinare le difese avversarie il pacchetto arretrato è la muraglia su cui rimbalzano le bocche da fuoco di Carvalhal. Bartley e Jansson mettono infatti le briglie a Rhodes e Forestieri, a cui restano solo le briciole in una partita non bella ma molto tirata fin dalle battute iniziali. E quando l'arbitro decide di strizzare l'occhio alle Owls e decreta un dubbio penalty, ignorandone uno molto più netto per atterramento di O'Kane, tocca a Green ribadire i motivi che hanno spinto Monk ad affidargli la maglia da titolare. L'estremo difensore, dopo un avvio balbettante, ha preso per mano i compagni e, grazie a un'esperienza impareggiabile, è diventato uno dei leader di una squadra che sta continuando a stupire sabato dopo sabato. Con i tre punti il Leeds sale a 61 in classifica, superando, dopo appena 34 giornate la quota finale dello scorso campionato. Con ancora 12 gare da giocare e un margine di 8 punti sul Fulham i playoff stanno diventando, partita dopo partita, un traguardo sempre più vicino.


È Taylor il solo indisponibile. Monk può quindi scegliere l'XI migliore e si affida a chi, nei mesi passati, gli ha dato maggiori garanzie. Tra i pali c'è Green, nella linea difensiva davanti a lui Jansson e Bartley formano la coppia centrale, Ayiling e Berardi sono i terzini. In mediana O'Kane e Bridcutt sono i due mediani, con Sacko e Doukara sugli esterni. Hernandez gioca in appoggio a Wood.






Formazioni

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, O’Kane (Vieira 83), Bridcutt, Hernandez (Dallas 86), Doukara, Sacko (Roofe 71), Wood. Subs not used: Silvestri, Cooper, Pedraza, Barrow.

Sheff Wednesday: Westwood, Hunt, Loovens, Sasso, Fox (McManaman 45), Wallace, Hutchinson, Abdi (Bannan 68), Reach, Rhodes (Fletcher 68), Foresieri. Subs not used: Wildsmith, Winnall, Palmer, Semedo.

Marcatori: Wood al 24'.

lunedì 20 febbraio 2017

Sofferto pari a Portman Road

Pomeriggio di gran sofferenza per il Leeds United a Portman Road. La squadra di Monk strappa un punto e deve ringraziare un ottimo Green, autore di almeno 3 interventi decisivi. Il pareggio rappresenta comunque un risultato positivo, su un campo notoriamente difficile, che permette di muovere la classifica e di conservare la 5° piazza. In un momento di appannamento, fisiologico in una stagione così lunga, Bartley e compagni danno comunque dimostrazione di compattezza e, seppur grazie ad alcuni episodi fortunati, tengono botta a un Ipswich molto pericoloso e in un ottimo momento.

Monk sceglie un centrocampo più imbottito e sulla corsia di destra preferisce Dallas a Roofe. Sull'altra fascia c'è Sacko, con Hernandez nel ruolo di trequartista alle spalel di Wood. O'Kane e Vieira formano la coppia centrale, con Bridcutt che va in panchina. Difesa immutata con Bartley, Jansson, Berardi e Ayiling a proteggere la porta di Green.



Formazioni

Ipswich Town: Bialkowski, Knudsen, Chambers, Berra, Skuse (Bru 60), McGoldrick (Moore 90), Spence, Ward, Sears, Kenlock, Huws (Bishop 81). Subs not used: Gerken, Smith, Pitman, Emmanuel.

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, O’Kane, Vieira (Bridcutt 46), Hernandez, Dallas, Sacko (Barrow 77), Wood (Doukara 86). Subs not used: Silvestri, Cooper, Roofe, Pedraza.

Marcatori: Sears al 9', Dallas al 42'.

venerdì 17 febbraio 2017

Wood-Hernandez... il Leeds ritrova la vittoria

Il Leeds riparte e nel giorno di San Valentino ritrova la vittoria. Grazie a un primo tempo ben giocato e a una ripresa di relativa sofferenza il Leeds, dopo due ko consecutivi, torna a festeggiare i 3 punti. Di Wood, 19° sigillo in Championsip, e Hernadez le reti che decidono il match. A nulla vale il gol del Bristol City, con Juric, a tempo ormai scaduto. 

Monk ritrova Jansson e lo svedese va a ricomporre con Bartley la formidabile coppia di difensori centrali. A completare la linea difensiva, con Taylor ancora sulla via del recupero, ci sono Berardi e Ayiling. La squalifica di Bridcutt rilancia O'Kane dal 1'. Al suo fianco c'è Vieira. Roofe, Hernandez e Sacko formano il tridente alle spalle di Wood.
 

Formazioni 


Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, O’Kane (Phillips 77), Vieira, Hernandez (Doukara 83), Roofe (Barrow 63), Sacko, Wood. Subs not used: Silvestri, Cooper, Dallas, Pedraza. 

Bristol City: Giefer, Little (Djuric 46), Bryan, Flint, Brownhill, Abraham (Taylor 37), Tomlin, Golbourne (O’Neil 86), Hegeler, Cotterill, Wright. Subs not used: Fielding, Paterson, Pack, Matthews. 

Marcatori: Wood al 28', Hernandez al 47', Djuric al 90'.

martedì 14 febbraio 2017

Dopo 7 vittorie cade l'imbattibilità casalinga: il Cardiff passa a Elland Road


Il Cardiff City di Neil Warnock saccheggia Elland Road e chiude una striscia di 7 vittorie interne consecutive. Dopo il ko nel derby di Huddersfield il Leeds infila il secondo stop consecutivo e dice definitamente addio al sogno di disputarsi le piazze che assicurano la promozione diretta. Rimane invece vivo l'obbiettivo playoff, con la squadra ancora saldamente al 5° posto. Contro le Bluebirds il Leeds fatica a imbastire la sua solita manovra e viene punito da una situazione di palla da fermo. Proprio quello che era stato il punto di forza dell'XI di Monk si rivela infatti decisivo nell'economia del match. Morrison sblocca di testa il risultato al 52' e permette così agli ospiti di giocare la partita che avrebbero voluto, fatta di baricentro basso e ripartenze. Il 2 a 0, dopo qualche timido tentativo di riaprire i giochi, chiude definitivamente la gara.

Monk deve rinunciare a Jansson, fermato dalla febbre, Difesa quindi con Green tra i pali, Cooper e Bartley centrali, Taylor e Berardi sulle fasce. In mediana Bridcutt e Vieira sono i due mediani, con Pedraza e Dallas sulle corsie. Hernandez gioca sulla trequarti, in appoggio a Wood.


Formazioni

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Cooper, Berardi, Dallas (Sacko 62), Vieira (Doukara 76), Bridcutt, Hernandez, Pedraza (Roofe 71), Wood. Subs not used: Silvestri, O’Kane, Barrow, Coyle.

Cardiff City: McGregor, Morrison, Richards, Ralls, Noone, Bamba, Halford, Connolly, Gunnarsson, Harris (Hoilett 87), Zohore (Lambert 87). Subs not used: Bennett, Whittingham, John, Murphy, Healey.

Marcatori: Morrison al 53', Zohore al 71'.

giovedì 9 febbraio 2017

U23: il derby va allo Sheffield United

A Thorp Arch la development squad perde in maniera rocambolesca contro lo Sheffield United. Il 4 a 3 finale a favore delle Blades è il frutto di una gara ricca di reti e di colpi di scena. Sono ben 3 i “trialist” a disposizione di mister Blunt e 2 i “prestiti” dalla prima squadra. Phillips e Antonsson sono infatti in campo dal 1', per mettere nelle gambe minuti di gioco.

Il Leeds passa in vantaggio al 28' con Stokes e raddoppia con Pearce al 34'. Gli ospiti però accorciano le distanze al 36'. Sul finale di tempo Phillips riceve il secondo giallo e lascia i suoi in 10. L'inferiorità costa cara al Leeds che subisce la rimonta dello Sheffield United. Brooks, Smith e Wilson infatti ribaltano il risultato in poco più di 20'. al 75' Antonsson trova le rete del 4 a 3, ma nonostante il ofrcing finale lo United non riesce a trovare la rete del pareggio.


Under-23s team: Peacock-Farrell, Trialist, Denton, Phillips, P. McKay, Purver, Pearce, Trialist, Antonsson, Trialist, Stokes. Subs: Huffer, Nicell, Wilks, Whitehouse, Taylor.

lunedì 6 febbraio 2017

Emozioni, nervi tesi e un finale thriller nel derby dello Yorkshire

Al John Smith's Stadium il derby tra Huddersfield e Leeds si decide sul filo di lana, grazie a una rete di Hefele a 1' dalla fine. La rete del tedesco regala alle Terries l'intera posta in palio e il momentaneo sorpasso in classifica allo United che scivola in 5° posizione. Una rete che scatena un parapiglia tra le due panchine, in particolare tra i due tecnici, venuti quasi alle mani nell'occasione. Un episodio che mostra l'importante posta in palio di una partita sentita e giocata come un vero derby; con grande agonismo e intensità fin dal primo minuto. 

Non ci sono Roofe e Taylor tra i giocatori a disposizione di mister Monk, ma nei 18 trovano posto Pedraza e Barrow, gli ultimi due arrivati a Elland Road. Nell'XI di partenza sono tre i cambi rispetto alla gara contro il Blackburn. Blocco difensivo immutato, con Green tra i pali, Bartley e Jansson centrali, Berardi e Ayiling terzini. In mediana Vieira è preferito a un O'Kane. Il giovane mediano affianca Bridcutt. Alle spalle di Wood la batteria di trequartisti è formata da Hernandez, Dallas e Doukara. 



Formazioni

Huddersfield Town: Ward, Smith, Hogg, Kachunga, Mooy, Lowe, Van La Parra (Lolley 65), Quaner (Wells 65), Schindler, Hefele, Palmer (Brown 25). Subs not used: Coleman, Whitehead, Hudson, Cranie. 


Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Berardi, Bridcutt, Vieira, Doukara (Pedraza 62), Hernandez (O'Kane 82), Dallas (Barrow 77), Wood. Subs not used: Silvestri, Coyle, Antonsson, Cooper. 

Marcatori: Brown al 27', Wood al 35', Hefele al 89'.

venerdì 3 febbraio 2017

Accordo con Jansson. In estate sarà del Leeds

Dopo il gol con il Blackburn arriva anche l'accordo per il futuro. Il Leeds United e Pontus Jansson hanno ufficializzato che in estate, al termine del prestito, il trasferimento diverrà a titolo definitivo. Il raggiungimento delle 22 presenze ha infatti fatto scattare il diritto di riscatto previsto nell'accordo con il Torino. Il Leeds ha scelto di avvalersi di questa opzione e, versando la somma di 3,5 milioni di sterline, acquisirà l'intero cartellino del calciatore. Il contratto, già pronto, legherà Pontus al Leeds fino al giugno 2020.

Fin dal suo arrivo Jansson è diventato uno dei favoriti dei tifosi. Piazzato al centro della difesa, in coppia con Bartley, ha dato solidità e fisicità al reparto difensivo. La sua presenza sui calci piazzati è stata di vitale importanza, i suoi colpi di testa sono diventati un marchio di fabbrica, tanto da meritarsi un coro ormai popolarissimo. Grazie anche al suo fondamentale contributo le palle da fermo si sono trasformate in un'arma fondamentale per la squadra di Monk, invertendo la tendenza di inizio stagione quando, angoli e punizioni erano un costante pericolo per la porta di Green mentre in fase offensiva non producevano nulla.

Dal suo esordio contro il Luton, in League Cup, Jansson ha collezionato 23 presenze ed ha segnato tre reti, affermandosi come uno dei migliori difensori dell'intera Championship.