venerdì 20 ottobre 2017

Ayling chiude il cerchio: anche lui firma un quadriennale

Anche Luke Ayling ha prolungato il proprio contratto con il Leeds. Il difensore ha infatti sottoscritto un nuovo accordo quadriennale, ultimo dei giocatori dell'attuale rosa ad allungare il proprio legame con il club. Il contratto dell'ex Bristol City sarebbe scaduto nel giugno 2019.

Ayling è il solo giocatore dell'attuale rosa ad aver disputato tutte le gare della stagione 2017/18, ricoprendo anche il ruolo di difensore centrale. Nelle sue 58 presenze totali con la maglia del Leeds il terzino non ha ancora trovato la via del gol.

“Sono felicissimo di aver firmato e ora dovrete sopportarmi per altri qiattro anni”, ha detto Ayling a LUTV. “È bello aver finalmente trovato l'accordo. Ne stavamo parlando da fine agosto, ma ovviamente la dirigenza ha avuto molto da fare con il mercato estivo. Il mio bambino è nato qui, ho comprato una casa nelle vicinanze e questo posto ormai è davvero come casa”.

"Ovviamente quando ho firmato la scorsa estate molti tifosi non mi conoscevano, ma sapevo che avrei potuto giocare a questo livello. Sono arrivato e ho fatto del mio meglio e dato tutto in ogni gara. Penso che questo sia il motivo per il quale i tifosi hanno iniziato ad apprezzarmi”.

"Negli ultimi 18 mesi credo di essere stato nella miglior forma della mia carriera, escluse le ultime gare, ma sono sicuro che tornerò a quel livello. Stiamo andando nella giusta direzione, il proprietario si preoccupa del futuro del club, ha comprato lo stadio, sta progettando un nuovo centro sportivo e i giocatori hanno firmato contratti lunghi. Tutto ciò conferma le sue intenzioni”.

lunedì 16 ottobre 2017

Il Reading passa a Elland Road: terzo ko di fila

Se anche Hernandez avesse realizzato il rigore del pareggio in pieno recupero non sarebbe cambiato il giudizio sulla gara. Il Leeds avrebbe incamerato un punto e mantenuto l'imbattibilità interna, ma non avrebbe dato prova di aver assorbito e superato il periodo di appannamento nel quale è piombato da prima della sosta. Contro il Reading infatti l'ex Barrow firma l'1 a 0 e allunga la striscia negativa dello United. Sono 3 adesso le sconfitte consecutive: un ruolino di marcia che ha fatto scivolare la sqaudra, in 3 settimane, dal 1° al 6° posto in classifica.

Christiansen cambia 3 giocatori ma la sostanza rimane la stessa: 4-2-3-1 con tre palleggiatori in appoggio al solo attaccante, un impostazione che al momento non sta dando i frutti sperati. Alle spalle di Lassoga ci sono Saiz, Roofe e Hernadez. In mediana confermati O'kane e Phillips. Difesa a quattro con Ayiling, Berardi, Cooper e Jansson. A difesa della porta non c'è Wiedwald, ma Lonergan, con il tedesco in panchina per scelta tecnica.





Formazioni


Leeds: Lonergan, Ayling, Cooper, Jansson, Berardi (Dallas 89), O’Kane, Phillips, Hernandez, Saiz, Roofe (Sacko 68), Lasogga (Grot 77). Subs not used: Wiedwald, Pennington, Klich, Cibicki.

Reading: Mannone, Gunter, Berg, Moore, Beerens (Barrow 65), McCleary (Clement 90), Aluko (Kelly 72), Edwards, Bacuna, Ilori, Bodvarsson. Subs not used: Jaakkola, Blackett, Popa, Smith.

Marcatori: Barrow al 84'.

martedì 3 ottobre 2017

Tre sberle a Hillsbrough

Derby amaro per il Leeds United; a Hillsbrough le Owls superano nettamente la squadra di Christiansen, al secondo stop consecutivo, terzo in trasferta nelle ultime tre gare lontano da Elland Road. Nonostante un buon inizio di gara lo United si sgretola dopo il vantaggio avversario e subisce l'inziativa dei locali per oltre un'ora di gioco. Il mister e il suo staff dovranno molto lavorare sull'atteggiamento e sull'organizzazione nelle gare in trasferta. Quando non riesce a fare la gara e non riesce a tenere il pallino del gioco questa squadra va in difficoltà ed espone la propria difesa a troppi pericoli e inevitabilmente mostra tutte le sue vulnerabilità. 

Christiansen rimescola le carte dopo la sconfitta di Cardiff e cambia 4 giocatori nell'XI iniziale. Davanti a Wiedwald ci sono Jansson, Ayiling e i rientranti Berardi e Pennington. In mediana O'Kane torna a disposizione e va ad affiancare Phillips. Roofe, Saiz e Alioski formano il terzetto alle spalle di Lassoga. 

Formazioni 

Wednesday: Wildsmith, Hunt (Palmer 39), Jones, Van Aken, Lee, Fletcher (Rhodes 90), Bannan (Butterfield 87), Hooper, Lees, Reach, Wallace. Subs not used: Nuhiu, Joao, Dawson.

Leeds: Wiedwald, Ayling, Jansson (Dallas 71), Pennington, Berardi, O’Kane, Phillips, Roofe (Hernandez 62), Saiz, Alioski (Sacko 62), Lasogga. Subs not used: Lonergan, Shaughnessy, Vieira, Grot.

Marcatori: Hooper al 25' e al 41', Lee al 82'.

giovedì 28 settembre 2017

Altro stop esterno: il Leeds perde a Cardiff

Secondo stop consecutivo in trasferta per il Leeds United. Nel big-match della 10° giornata la squadra di Christiansen viene fermata dal Cardiff e scivola al terzo posto in classifica. Tutto troppo facile per i gallesi nel primo tempo; l'undici di Warnock infatti si porta sul doppio vantaggio, e con l'uomo in più, al termine di una frazione di gioco dominata. Di Roofe la rete della bandiera a 25' dalla fine. Decisivo l'approccio troppo soft e la scarsa vena di alcuni uomini di qualità, Alioski e Hernandez soprattutto. Il rosso a Cooper, un'ingenuità il secondo giallo, ha reso quasi impossibile ogni tentativo di rimonta. 

Christiansen recupera Jansson ma deve rinunciare a Anita e O'Kane. Soprattutto l'assenza del centrocampista si rivelerà molto pesante. Al suo posto c'è Klich al fianco di Phillips. Coppia inedita che rivelerà tutte le sue debolezze nel corso del match. Hernandez, Dallas e Alioski completano la mediana. In avanti Roofe prende il posto di Lassoga, da poco diventato papà. Davanti a Wiedwald ci sono Cooper, Ayiling, Jansson e Berardi.





Formazioni

Cardiff: Etheridge, Peltier, Bennett, Morrison, Ecule Manga, Zohore (Ward 76), Bamba (Halford 90), Mendez-Laing (Feeney 85), Damour, Bryson, Hoilett. Subs not used: Tomlin, Connolly, Murphy, Bogle.

Leeds: Wiedwald, Ayling, Cooper, Jansson, Berardi, Phillips, Klich (Vieira 67), Hernandez (Pennington 45), Dallas, Alioski (Grot 62), Roofe. Lonergan, Lasogga, Saiz, Sacko.

Marcatori: Zohore al 28'e al 59', Hoilett al 37', Roofe al 67'.

martedì 26 settembre 2017

Contro i "trattori" riprende la marcia

Dopo lo stop di Millwall il Leeds riprende a marciare verso il traguardo. A Elland Road, davanti a 34mila spettatori, lo United batte l'Ipswich per 3 a 2 e supera nel miglior modo possibile il primo dei tre difficili ostacoli che lo attende prima della sosta. Contro i “Tractor boys” sono Lassoga, Phillips e una goffa autorete di Bialkowski a decidere il match. 

Christiansen decide di non rischiare Jansson e conferma il giovane Shaughnessy al centro della difesa, in coppia con capitan Cooper. Anita e Ayiling completano la linea a protezione di Wiedwald. In mediana Phillips e O'Kane sono i due centrali, con Hernandez, Alioski e Saiz alle spalle di Lassoga.

Formazioni 

Leeds: Wiedwald, Anita (Berardi 60), Cooper, Shaughnessy, Ayling, O’Kane, Phillips, Hernandez (Dallas 76), Saiz, Alioski, Lasogga (Grot 86). Subs not used: Lonergan, Pennington, Klich, Roofe.

Ipswich: Bialkowski, Iorfa, Knudsen, Chambers, Skuse, McGoldrick (Waghorn 85), Spence, Garner, Adeyemi, Ward (Sears 68), Nydam (Celina 68). Subs not used: Gerken, Connolly, Kenlock, Woolfenden.

Marcatori: Lasogga al 13', McGoldrick al 30', Phillips al 32', Bialkowski al 67' (og), Garner al 71'.

giovedì 21 settembre 2017

League Cup: trasferta a Leicester negli ottavi di finale

C'è un'altra trasferta su un campo di Premier League nel difficile cammino verso Wembley. Negli ottavi di finale di League Cup infatti lo United giocherà contro il Leicester City, al King Power Stadium. La gara si disputerà il 24 ottobre, salvo modifiche per esigenze televisive.

Questo il tabellone completo:

Tottenham – West Ham
Bristol City – Crystal Palace
Swansea – Manchester United
Arsenal – Norwich City
Chelsea – Everton
Manchester City – Wolves
Leicester – Leeds
Bournemouth - Middlesbrough

Impeccabile dagli 11 metri; il Leeds elimina il Burnley

Il 3° turno di League Cup regala un'altra bella soddisfazione: il Leeds espugna infatti il Turf Moor e accede agli ottavi di finale della competizione. Nonostante un massiccio turnover la squadra di Christiansen batte il Burnley degli ex Wood e Taylor e mette alle spalle lo stop di Millwall. Dopo il pirotecnico 2 a 2 dei tempi regolamentari, con 4 reti segnati dal 80' al 96', sono i rigori a decidere il match, ma soprattutto la parata di Lonergan sul penalty di Tarkowski. Impeccabili invece le conclusioni dei nostri che mettono a segno i 5 rigori della serie.

Come annunciato è turnover. Nel 4-2-3-1 iniziale c'è spazio per Lonergan, al secondo debutto con la maglia del Leeds. Difesa con Berardi a destra, Borthwick-Jackson a sinistra, Shaughnessy e Ayiling al centro. A centrocampo Vieira e Klich formano la cerniera centrale, con Dallas e Roofe sulle corsie. Esordio per Cibicki nel ruolo di trequartista alle spalle di Grot.


Formazioni

Burnley: Pope, Bardsley, Tarkowski, Long, Taylor, Hendrick (Cork 90), Westwood (Defour 120), Gudmundsson, Vokes (Wood 72), Barnes, Arfield (Brady 72). Subs not used: Legzdins, Mee, Lowton.

Leeds: Lonergan, Berardi, Ayling, Shaughnessy, Borthwick-Jackson (Sacko 60), Vieira, Klich, Roofe (Alioski 104), Dallas, Cibicki (Hernandez 79), Grot (Lasogga 85). Subs not used: Wiedwald, Phillips, Gomes.

Marcatori: Sacko al 80', Wood al 89' (pen), Hernandez al 90'+4 (pen), Brady al 90'+6.
Sequenza rigori: Lasogga (gol), Wood (gol), Barnes (gol) Hernandez (gol), Klich (gol), Brady (gol),Tarkowski (parato), Alioski (gol), Dallas (gol).