venerdì 21 settembre 2018

Tre reti al PNE e il Leeds torna alla vittoria


Torna al successo il Leeds di Marcelo Bielsa, dopo i 2 pareggi contro Boro e Millwall. Nella gara interna contro il Preston North End lo United regala una prestazione molto convincente e festeggia le prime reti (doppietta) di Roberts con la maglia Whites. Possesso palla, pressing alto e giocate di grande qualità caratterizzano la gara di Cooper e compagni. L'XI sceso in campo, nonostante alcune defezioni importanti, è padrone del gioco fin dall'avvio e dimostra di avere ormai assimilato alla perfezione il volere del proprio tecnico.

Roofe, Berardi, Hernandez e Bamford sono ancora out. Bielsa sceglie quindi lo stesso XI già visto a Millwall, ma torna alla difesa a 4. . Phillips, Saiz e Klich sono il terzetto di centrocampo, Alioski e Harrison occupano le corsie mentre in attacco c'è Roberts.




Formazioni

Leeds: Peacock-Farrell, Ayling, Cooper, Jansson, Phillips, Douglas, Klich (Forshaw 88), Alioski, Harrison, Saiz (Baker 90), Roberts (Dallas 86). Subs not used: Blackman, Forshaw, Pearce, Edmondson, Clarke.

Preston: Rudd, Fisher, Earl, Clarke, Davies, Robinson, Browne (Gallagher 79), Moult (Nmecha 79), Harrop (Barker 71), Johnson, Barkhuizen. Subs not used: Maxwell, Hughes, Burke, Huntington.

Marcatori: Cooper al 37', Roberts al 74' e al 82'.

martedì 18 settembre 2018

Pari a Millwall; il Leeds resta imbattuto


Con un sinistro potente e preciso a 60" dalla fine Harrison regala il pareggio al Leeds, sull'ostico campo del Millwall. L'esterno di proprietà del Manchester City realizza la prima rete con la maglia Whites nell'attesa sfida del The Den e mantiene in vetta la squadra di Bielsa, unica imbattuta dell'intera Championship.

Sono molte le assenze per Bielsa: Bamford, Roofe, Hernandez e Berardi non sono della contesa. Contro una squadra che opta per un classico 4-4-2 il tecnico argentino preferisce affidarsi al 3-4-3, così da avere superiorià numerica in difesa. C'è quindi Phillips a completare il pacchetto arretrato, al fianco di Cooper e Jansson. Klich e Saiz formano la coppia di centrocampisti, con Ayling e Douglas esterni. Il tridente è formato da Alioski, Harrison e Roberts.


Formazioni 

Millwall: Amos, McLaughlin, Meredith, Cooper, Williams, Wallace, Gregory, Morison (Bradshaw 70), O’Brien, Wallace, Leonard. Subs not used: Martin, Romeo, Webster, Tunnicliffe, Elliott, Skalak. 

Leeds: Peacock-Farrell, Ayling, Cooper, Phillips (Forshaw 74), Jansson, Douglas, Klich (Baker 61), Harrison, Alioski, Saiz, Roberts (Dallas 68). Subs not used: Blackman, Pearce, Edmondson, Clarke.

Marcatori: Wallace al 56, Harrison al 89'.

venerdì 7 settembre 2018

Agosto è il mese del Leeds

Sono Kemar Roofe e Marcelo Bielsa i migliori del mese di agosto. Grazie all'ottimo avvio di stagione e al momentaneo primo posto in classifica i due hanno ricevuto i premi Player of the Month e Manager of the Month

Al primo mese alla guida di un club di Championship, grazie alle vittorie contro Stoke, Derby County, Rotherham e Norwich e il pareggio contro Swansea e Boro, Bielsa è stato scelto come miglior tecnico della categoria. L'argentino ha battuto la concorrenza di Tony Pulis e Tony Mowbray. Confermandosi non particolarmente incline a sottoporsi alle luci della ribalta, l'argentino ha preferito non prestarsi alle abituali foto di rito con il premio.

I 4 gol e 2 assist realizzati nelle prime 6 gare hanno invece convinto la giuria a scgliere Roofe quale migliore giocatore della Championship per il mese di agosto. L'attaccante del Leeds è stato il finalizzatore ma ha saputo essere anche fondamentale per la manovra di una squadra che ha regalato un'ottimo calcio.

domenica 2 settembre 2018

Finisce senza reti il big match di Elland Road

L'attesa sfida interna contro il Boro, ultima prima della sosta, finisce 0 a 0 e mantiene appaiate in vetta le formazioni allenate da Bielsa e Pulis. Un nulla di fatto che permette al Leeds di rimanere imbattuto in Championship e di mettersi alle spalle un'altro scontro diretto. Nelle prime 6 giornate lo United ha già incontrato alcune delle grandi favorite della vigilia e, tra queste, il Middlesbrough è probabilmente la più accrediatata alla vittoria finale. Un tecnico esperto e navigato e una rosa di assoluto livello fanno dei “cugini” un avversario di grandissimo spessore, ma al termine della contesa i ragazzi di Bielsa possono dire di aver giocato alla pari e, anzi, di aver messo in mostra tante buone cose. Gli ospiti hanno creato problemi soprattutto sui calci piazzati, grazie alla grande fisicità di molti suoi giocatori. Nel palleggio e nella gestione della palla il Leeds si è fatto preferire e con Ayling, nel primo tempo, ha avuto la più ghiotta occasione per vincere il match.

Cooper recupera dopo il problema muscolare e riprende il proprio posto al centro della difesa, in coppia con Berardi. Jansson si accomoda dunque in panchina, Ayling e Douglas sono i due esterni del reparto difensivo. In mediana pesa molto l'assenza di Hernandez, probabilemnte il giocatore più in forma della rosa. Bielsa sceglie Harrison per sostituire lo spagnolo. L'ex City si piazza sulla destra, con Alioski sulla sinistra. Saiz, Phillips e Klich formano il terzetto centrale. Roofe è il terminale offensivo.


Formazioni 

Leeds: Peacock-Farrell, Ayling, Berardi (Jansson 88), Cooper, Phillips, Douglas, Klich, Harrison (Dallas 90+2), Alioski, Saiz, Roofe (Bamford 90). Subs not used: Blackman, Roberts, Pearce, Baker.

Middlesbrough: Randolph, Friend, Ayala, Shotton, Clayton, Assombalonga, Howson, Downing, Fry, Flint, Besic. Subs not used: Dimi, Leadbitter, Braithwaite, Hugill, McQueen, McNair, Wing.

giovedì 30 agosto 2018

Dal Chelsea arriva Izzy Brown



Il Leeds pesca ancora a Stamford Bridge e nel penultimo giorno di mercato si assicura le prestazioni di Isaiah “Izzy” Brown. Il 21enne centrocampista offensivo arriva con la formula del prestito e garantirà a mister Bielsa un'ulteriore alternativa nel reparto offensivo. Dopo l'infortunio dello scorso gennaio Brown sta recuperando e dovrebbe essere a piena disposizione a partire dal mese di ottobre.

Cresciuto nel vivaio del West Bromwich Albion, dopo aver debuttato in Premier League all'età di 16 anni e 117 giorni, secondo più giovane nella storia, attira le attenzioni di molti grandi club. Il WBA gli propone un nuovo contratto ma il giocatore rifiuta e nell'estate passa al Chelsea. Con i blues debutta in campionato nel maggio 2014, proprio contro il WBA. Nella stagione sucessiva va in prestito al Vitesse e totalizza 24 presenze complessive. Nel 2015/16 torna in Inghilterra e viene ceduto in prestito al Rotherham. Nello Yorkshire colleziona 20 presenze e 3 reti, ma a gennaio il Chelsea decide di richiamarlo e lo manda, ancora in prestito, all'Huddersfield. Con le Terries segna 5 reti (una anche al Leeds) e dà un'importante contributo alla promozione. Nonostenate i tentativi di trattenerlo nello Yorkshire, nell'estate 2017 passa al Brighton, ancora a titolo temporaneo. Diversi infortuni ne limitano il rendimento e la rottura del legamento crociato del ginocchio nel match di FA Cup del 8 gennaio 2018 ne chiude anticipatamente la stagione.

Nazionale inglese a livello giovanile, Brown può giocare da trequartista, ma nel passato ha ricoperto anche il ruolo di esterno e di attaccante.

domenica 26 agosto 2018

Tris al Norwich e si rimane in vetta


Con tre reti a Carrow Road il Leeds sbriga anche la pratica Norwich e continua il suo percorso netto in questo avvio di stagione. Klich, Alioski e Hernandez firmano il successo al termine di una gara difficile in avvio, ma gestita molto bene nella ripresa, anche grazie al doppio vamtaggio. Brava la squadra a sfruttar al meglio le opportunità create e a capitalizzare immediatamente, così da mettere il percorso in discesa, le giocate diqualità dei suoi uomini d'attacco.

Bielsa è costretto a effettuare un cambio nell'XI iniziale. L'assenza di Cooper rilancia Jansson titolare: al centro della difesa c'è lui a far coppia con Berardi. A destra Ayling, capitano di giornata, e a sinistra Douglas completano il pacchetto difensivo davanti a Peacock-Farrell. Centrocampo con Phillips al centro, Klich e Saiz intermedi. Alioski e Hernadez siocano a supporto di Roofe
.
 

Formazioni 

Norwich City: Krul, Pinto, Hanley, Klose, Lewis, Thompson (Stiepermann 81), Trybull, Pukki, Leitner (Buendia 75), Hernandez, Rhodes (Srbeny 81). Subs not used: Godfrey, Zimmermann, Marshall, McGovern.

Leeds: Peacock-Farrell, Ayling, Jansson, Berardi, Phillips, Douglas, Hernandez (Harrison 79), Saiz (Baker 90), Klich, Alioski, Roofe (Bamford 77). Subs not used: Pearce, Blackman, Shaughnessy, Shackleton.

Marcatori: Klich al 21', Alioski al 26', Hernandez al 67'.

mercoledì 22 agosto 2018

Buon pari in terra gallese

Il Leeds torna dal Liberty Stadium con un pareggio prezioso e mantiene la vetta della classifica e l'imbattibilità stagionale. Contro lo Swansea, la squadra di Bielsa rimonta due volte lo svantaggio e dà prova anche di buona tenuta mentale. Su un campo difficile, contro un avversario molto forte e con evidenti difficiltà di formazioni il Leeds non molla e, nonstante un'ora di gara molto complicata, riesce a mostrare sprazzi di buon calcio e di interessanti trame di gioco.

Bielsa è costretto a modificare il suo XI durante il riscaldamento pregara. Cooper infatti accusa un problema musolare e deve dare forfait. Con anche Jansson fermo ai box per un fastidio muscolare il tecnico argentino deve ripensare il pacchetto arretrato. Ayling passa al centro della difesa, al fianco di Beradi, Douglas occupa la corsia mancina, mentre sulla destra c'è il giovane Shackleton. In porta confermato Peacock-Farrell. A centrocampo c'è Phillips davanti alla difesa, con Saiz e Klich ai suoi lati. Hernandez e Alioski sono i giocatori ai lati dell'attaccante Roofe.
  

Formazioni 


Swansea: Milder, Naughton, van der Hoorn, Rodon, Olsson (Asoro 83), Fulton, Fer (Carroll 74), Roberts, Celina, McKay (Montero 64), McBurnie. Subs not used: Benda, James, Grimes, Dhanda. 

Leeds: Peacock-Farrell, Ayling, Shackleton, Berardi, Phillips (Baker 28), Douglas, Hernandez, Saiz, Klich, Alioski (Harrison 45), Roofe (Bamford 64). Subs not used: Pearce, Blackman, Shaughnessy, Rey.

Marcatori: McBurnie al 24' e al 51', Roofe al 40', Hernandez al 79'.